mercoledì 11 aprile 2012

Pioggia primaverile

Squarcio nel cielo. Rade gocce di pioggia grosse come uova di quaglia. Il raggio di sole che contrasta con il cielo nero.
Soprabito verde salvia aperto, l'aria mite dentro. L'odore della terra bagnata, del fango del torrente ingrossato.

Cammino tranquillo. Le macchie d'acqua sull'azzurro della camicia mi fanno sorridere.

Tutto scorre.


20 commenti:

Pelló ha detto...

Ma non ti aveva rotto la pioggia?

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@pellona: ho detto rade gocce, non uragano tropicale :)
E poi c'era il sole..

minnelisapolis ha detto...

Corelli mi piace, ma quel soprabito verde salvia aperto. Mumble Mumble. Ndoandavi?ai jardinetti?

pitunpi ha detto...

'sto post mi trasmette pace, serenità.
Che bello.
Ne ho proprio bisogno.
Un abbraccio.

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@minnie: mica ho detto sotto il soprabito niente, eh? :D

@pitumpi: son contento di averti regalato un po' di serenità.
Abbraccio con calore

Anonimo ha detto...

Come mi riconosco in questo tuo cambiar d'umore mentre la pioggia.
Ma oggi sole anche se frescolino forte.Mirka

Anonimo ha detto...

ognuno ha le sue reazioni guardando delle gocce su una camicia azzurra. probabilmente sempre la stessa... sapendo quanto ti ci affezioni. curioso. rileggevo proprio ieri dopo anni.
sliding doors. as usual.
cassiera

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@mirka: anche qui bel sole e fresco stamane, ora si sta bene, ma stasera di nuovo acqua...

@i.: potrebbe anche essere la stessa, non ho idea :) si, mi affeziono alle cose, figurati alle persone importanti...

Anonimo ha detto...

Quella non e' affezione. E' possesso ineluttabile di ogni meandro dell'altro. Al di la dello spazio. dei limiti oggettivi . del tempo. ...por detra de ti te busco. Mas alla

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i.: hai ragione, non si chiama affezione, ma è un altro sentimento.
Poi ognuno lo vede come lo vuole..

Anonimo ha detto...

bisogno di catalogare ? interferisce con la mia necessità di astrarre. che qui stia il busillis ? (bisogno anche di bere un bicchiere di rosso-cheso-io. decisamente si sfiorano orridi inenarrabili eliminando totalmente l'alcol. che fosse etilismo ? non lo sapremo mai.questo pantalone che ballonzola in vita non vale la candela. direi di no.)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i.: sai bene che il mio processo è la comprensione, non la catalogazione... ma come sempre può essere utile pensare il contrario :)

Anonimo ha detto...

ma qui non c'è niente nemmeno da capire. capire lo si vuol fare per poi mettere un'etichetta o se vuoi dargli una connotazione più artistica definire un sentimento e dargli un nome-cognome. ma lo scopo ? in dialetto diremmo "de fà pò?" (invece propenderei per quel bicchiere di vino che è molto più concreto e utile. sempre che i difensori del tempio qui mi concedano l'invis. ) baby devi imparare un po' di dialetto. ormai parlo solo quello vista la scarsità di lavoro. mi sto diversificando. faro' un corso di saldatura a filo.

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: è la tua visione sul capire. Io ne ho un'altra :) ognuno si tiene la sua, che va bene così.

Il dialetto tuo, come sai, tanti anni fa lo parlavo e capivo. Adesso ho tanta ruggine, ma mi basta poco.

Anonimo ha detto...

hai già tirato fuori lo stiletto ? è incredibile quanto io e te non si abbia vie di mezzo. che poi ci continuiamo a modo nostro a scusare e cercare. goffi e ridicoli. quasi un'addiction. era meglio il bicchier di vino in quanto a dipedenza. ma vedo che non cogli... vado ad ammazzarmi di fatica. endorfine per endorfine. quella non fa danno almeno. sto preparando una lezione sul carmine burana. ci vuole oggi. visto che di ciliegi in fiore non c'è l'ombra. (cfr scena fantastica di excalibur mein Schatz, quando il re si tira insieme e ringiovanisce sguainando la spada a cavallo tra una pioggia di petali. una meraviglia.)

Anonimo ha detto...

p.s. tu il mio dialetto non l'hai mai parlato... la valle camonica non ha nulla a che fare con noi. (mi son venuti in mente i camuni che hai hai su quel quadro. un brivido d'orrore mi ha scosso le membra. ;-)))

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i.: non c'è alcun stiletto, lo vedi solo tu. Per quanto riguarda il bicchier di vino, se ti va... finita la dieta? :)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i.: hai ragione. Il dialetto della valcamonica è molto più duro.

E non toccarmi i miei pitoti! (che peraltro non ho ancora attaccato alle pareti, anzi, non ho attaccato nulla. E' come se volessi evitarmi la fatica di farlo, o volessi evitare di marcare il territorio della casa...)

Anonimo ha detto...

http://youtu.be/Db40S82sqic

(non attaccarli baby che se inviti una donna si prende un coccolone...)

Anonimo ha detto...

la dieta verrà momentaneamente accantonata causa bisogno di gratificazioni varie (temporanee). non può piovere per sempre. (e non posso ammazzarmi sui pedali e basta)