giovedì 18 ottobre 2012

Adieu, Emmanuelle

Camminavo lungo i Champs Elisées, avevo 13 o 14 anni. Era luglio, aveva appena piovuto, non era poi così caldo, anzi.

Ricordo le piante, platani forse, il bagnato per terra. La pensilina della fermata dell'autobus. Un cartellone enorme, di fianco. La locandina di un film.
La guardo. Rimango senza fiato. Il seno nudo, uno sguardo ingenuo ed ammiccante allo stesso tempo, le trine d'antan, la poltrona di vimini che rimarrà per sempre nel mio immaginario. La pubblicità del film Emmanuelle, in Francia il cartellone era una foto di scena, mentre in Italia la stessa foto verrà trattata in modo da sembrare un disegno, per non turbare il senso del pudore (!).

La sensualità di quel cartellone mi rimase per sempre. Oggi leggo che Sylvia Kristel, la bellissima e giovanissima attrice di allora, è mancata. Per me rimarrà sempre l'icona della magia della donna....


15 commenti:

raffaella ha detto...

Adieu, buon viaggio.
Raffaella

c.t.d.a. ha detto...

perfetto aver lasciato a video il tuo blog su quest'immagine ed esser scesa sotto a lavorare. perfetto averci trovato l'ingegnere seduto davanti. perfetto aver constatato che rideva mentre mi chiedeva gli ultimi claim postvendita belgi. non sarà mai più come prima. ora potrà passare al ricatto. poor boy. :-)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: ecco, vedi? Questo cartellone era sdoganato nel 74. Nel 2012 torna ad essere pruginoso...
Mah... :)

Anonimo ha detto...

sdogani anche tu. tutti che sdoganano. e io vorrei imparare a ballare il tango.
i.

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: è un buon proposito, no?
Ti ci vedo poco a fare il casqué :D :D

Anonimo ha detto...

come mi vedi poco. guarda che le "dimensioni" non contano. è appurato... (che poi vabbé, questa è la versione counselling poi quando le senti parare come scaricatori di porto negli spogliatoi ..). quando imparavo a ballare la salsa nel circa 87 ballavo con un peruviano che mi arrivava al petto ma mi faceva girare come una trottola e mi diceva "siente la salsa. souffre la salsa" e io sientivo e suffrivo. (e puzzavo. insieme a lui. felice. per cui posso anche cascare...)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: e che sia casqué, allora! Buon tango... ;)

Anonimo ha detto...

ho detto vorrei. non ho il piu' il peruviano. te come stai a parte star li a sospirare su un manifesto che ha gli anni della maresana ? (non puoi sospirare "in avanti" per una volta ?)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: il manifesto è del 74, quindi è meno antico di entrambi (quindi la maresana ci fa una pippa!) :D

Io sempre perfetto, grazie! :)

Anonimo ha detto...

le pippe non son le mie. nel 74 poi ... c'avevo le trecce e il punto smock.
ci si vede buhaiola.

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: oddio, che è il punto smock? (e nel 74 ero più giovane del tuo graal...)

Anonimo ha detto...

googlalo che capisci subito come mi conciava la contessa. a presto. (il graal e' contempla ancora muscoli e ossa. che ci vuoi fare ...ognuno ha le sue perversioni. la sua è il grastrocnemio.)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@i: mah, anche il polpaccio ha il suo perché... ma io sono basico: la tetta è un'altra cosa :D

Ho googolato il punto smock... capisco il trauma! :D :D

luciebasta ha detto...

casca a fagiuolo con la nuova rubrica di Zebuk: mi sto facendo una cultura e ne parleremo in modo molto charmante.
Bon voyage sylvia..

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@luci: una cultura sul romanzo erotico?