mercoledì 18 gennaio 2012

Cos'è il genio?

Dal tavolo del ristorante in san Frediano guardo fuori, e vedo la copertura dell'impalcatura del palazzo di fronte, e la sua interpretazione artistica (cliccare sulla foto per capirci qualcosa... l'iphone fa schifo come macchina fotografica notturna):



Semplicemente geniale. Soprattutto le cornici che  inquadrano il nulla.
E non può non venirmi in mente la descrizione originale, meravigliosa, di quella serie di film che Monicelli ci ha regalato...


6 commenti:

Anonimo ha detto...

O si! Meglio la Rolley.Gran classe quella.Non lasciava nessuna sbavatura d'incertezza,fissava per autentica "genialità" d'uomo affinchè poi i posteri potessero rimirare l'emozione quando l'uomo è grandezza e non solo mestiere di tecnologia.Non ho ancora visto il video che hai postato ma...vi ritornerò.
Ciao Marzio e una giornata all'insegna del buon umore che,quello non guasta mai.Mirka

Lala ha detto...

anche i magutti hanno un'anima (artistica)... ora lo sai anche tu. bacio

pitunpi ha detto...

Mi sfugge la genialità della cosa. Ma se lo dici tu..

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@mirka: un abbraccio :)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@lala: mi sa che non erano magut quelli che hanno decorato così l'impalcatura.... :)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@pitunpi: la foto non rende. Quell'impalcatura era semplicemente deliziosa. Un equilibrio di richiami d'arte moderna, di citazioni, di specchi d'arte.

Io l'ho trovato geniale nel suo equilibrio sorridente e dissacrante