giovedì 29 settembre 2011

Peccati

Ebbene si... l'ho fatto. Anch'io ho ceduto.
Mai avrei pensato di abbassarmi a fare una cosa simile. Ho sempre guardato con distacco e un vago senso di disgusto coloro che usufruivano di questo ritrovato della società dei consumi. Una cosa indegna. Inconcepibile.

Ieri sera ho ceduto. A mia discolpa devo dire che ero molto, molto stanco.....

Ho comprato l'insalata prelavata in busta. E, orrore, ho anche provato piacere. Sarà grave?


12 commenti:

LadeaKalì ha detto...

Allora devo essere una peccatrice spudorata e perversa...nei miei abissi di immoralità cedo a volte persino a quelle fornite di condimento...

Ilmondoatestaingiù ha detto...

Eh, no! Il condimento no!!!! Almeno l'olio ce lo devo mettere io!

Scrivendo questo post ho avuto una visione: nel mio frigo staziona da dieci giorni una manciata di fagiolini verdi... non oso pensare come saranno. Maledizione, quando non si ha mai tempo per far le cose!

Anonimo ha detto...

E' da mo' ch'io uso l'insalata prelavata anche perchè è da mò che sono grossiissimamente indignata da quella che mi propina mercato e bancarella.Per la bancherella poi sono allergica e non m'è mai piaciuto tirar fuori portafoglio a ogni passo che faccio .Mi spazientisco e mi si confonde la testa.E' evidente che non sono una che guarda al risparmio ma...sono così.In compenso cerco e "trovo" gli olii d'oliva migliori.Almeno per me anche se un pò diffidente.A meno che anche il mio gusto esigente e che capisce non si sia alterato anche lui.Difficile.Troppo naturalmente esercitato e cresciuta a un'ottima scuola.Bianca 2007

LadeaKalì ha detto...

Lo so, è un'eresia...pensa che io ho anche l'olio-della-campagna-mia, denso, dorato e meravigliosamente profumato...ma qualche volta mi faccio prendere dalla fretta..
p.s. dopo dieci giorni i fagiolini vanno bene per un requiem....

Ilmondoatestaingiù ha detto...

Ecco, l'olio... le cose buone e piene di sapore.

L'olio buono, giovane, quello con il pizzico, sulla fetta di pane sciapo. Che bontà....

Comunque Bianca, per l'insalata io ho le mie donne, che sarebbero le mie ortolane di fiducia. Loro lo sanno che io voglio l'insalata amara, profumata. Di solito mi trovano sempre quello che voglio. Solo che stavolta, causa barca, ho perso il giro della spesa :)

Anonimo ha detto...

Sembra da non credere ma io le mie ortolane le tenevo a Roma.Conoscevano i miei gusti e mai avrebbero pensato di truffarmi.Persino l'olio e qualche vino mi procuravano.Erano del Gargano e della loro terra che con amore coltivavano e poi a qualche cliente "speciale" facevan dono del miglior prodotto.Li ricordo con affetto e anche con un poco di malinconia ma...tutto passa.Olà! Bianca 2007

mammapellona ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ilmondoatestaingiù ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Sara ha detto...

E si chiama pure "era ora" ;-)

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@Sara: si, quella è proprio la busta che ho acquistato :)

Stasera però si fa su serio: spaghetti alle vongole....

VolareLiberi ha detto...

No ogni tanto io mangio il gulash in scatola, amo le zuppe in scatola, e poi qui e' moda..

Ilmondoatestaingiù ha detto...

@VolareLiberi: ho detto un pateravegloria e ora sono mondato dal peccato. Ho comprato l'insalata dal fruttivendolo e il minestrone me lo faccio da solo.

Per il gulash provvederò... appena la temperatura si abbassa potrebbe essere un'idea per una cena diversa :) ma rigorosamente preparato dalle mie manine sante :D